fbpx
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on email

Il lavoro dei nonni vale 800€ al mese in Svezia! E in Italia?

Non servono dati statistici o studi sociologici per rendersi conto che i nonni rivestono un ruolo fondamentale nella nostra società.
È sufficiente passare davanti ad una scuola al termine delle lezioni o in un parco a metà pomeriggio.

 

 

I nonni sono una cerniera tra le generazioni: si prendono cura dei nipoti quando i genitori sono assenti, e in molti casi danno anche un aiuto economico alla famiglia.
La loro presenza è senza alcun dubbio una figura di sostegno e una sicurezza, non solo nell’accudimento dei nipoti, ma anche perché rappresentano una risorsa da un punto vista pratico, emotivo e spesso economico per l’intera famiglia.
Sono un porto sicuro per i bambini, i confidenti ed amici dei ragazzi, sono le persone alle quali andare a chiedere qualcosa quando i genitori dicono di no! 🙂

 

 

I nonni di tutto il mondo meriterebbero davvero uno stipendio ed in effetti c’è un posto nel mondo dove è davvero così.

La Svezia ha deciso di valorizzare il lavoro dei nonni e riconoscere uno stipendio mensile per chi si prende cura dei nipoti.

Il progetto parte da Stoccolma e Dalarna, con un numero di mille famiglie che potranno ricevere un vero e proprio stipendio di 700 euro + altri 100 euro se i nonni si occuperanno dei loro nipoti presso il loro domicilio.

Il programma è stato pensato dal governo svedese con l’obiettivo di aumentare l’occupazione del Paese e facilitare il rientro lavorativo dei genitori ed in particolare delle neomamme che in questo modo potranno beneficiare di uno stipendio pieno.

 

 

E in Italia?

In Italia il “bonus nonni” è uno degli emendamenti di cui si è discusso in Senato per poter agevolare i nonni che partecipano e sostengono le spese dei loro nipoti.

Nel nostro Paese ci sono infatti circa 12 milioni e mezzo di nonni, 1/3 dei quali si preoccupa di sostenere le spese dei nipoti relative a:

  • attività scolastiche e universitarie
  • attività sportive (esclusivamente per fascia d’età 5-18 anni)
  • spese mediche e assicurative
  • spese di affitto fuori sede

Per queste spese è stato proposto uno sconto IRPEF di modifica alla Legge di Bilancio con una detrazione fiscale del 19%.

Ad oggi purtroppo il “bonus nonni” non è stato approvato, ma ci speriamo e facciamo tutti il tifo per i nonni!

Condividi l'articolo su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

ISCRIVITI GRATIS SU IL FARO BLU

Tanti contenuti e strumenti utili a compiere i passi necessari per organizzare una Festa insuperabile per tuo figlio o tua figlia.

– trova i migliori fornitori
– crea una checklist delle cose da fare
– crea la lista degli invitati e chiedi conferma tramite whatsapp e facebook
– crea e condividi la lista dei regali

Tanti strumenti Gratuiti per organizzare la Festa di tuo figlio o figlia!

ACCEDI GRATIS alla

Raccolta di Grafiche Inviti

per feste di compleanno, prima comunione, cresima, battesimo e altro...

ACCEDI GRATIS alla

Raccolta di Grafiche Inviti

ACCEDI GRATIS alla

Raccolta di Grafiche Inviti